Il progetto Leonardo

Un passo avanti per la salute del territorio

  Rosignano plant Click to enlarge
Il Progetto Leonardo, realizzato recentemente presso lo stabilimento Solvay Chimica Italia di Rosignano è di importanza fondamentale per la responsabilità ambientale.

È stata fermata definitivamente la vecchia produzione di elettrolisi a mercurio per realizzare soda caustica e cloro, sostituendola con la nuova innovativa tecnologia a membrana. 

Tra i benefici si possono annoverare il risparmio di energia elettrica pari al 18% e di 400.000 metri cubi di acqua dolce all’anno e la riduzione generale delle emissioni.

Inoltre il polo chimico di Rosignano Solvay ha siglato un Accordo di Programma con le Istituzioni nazionali e locali al fine di garantire un progresso continuo nell’ambito dell’utilizzo delle materie prime, della valorizzazione delle risorse naturali e della diminuzione dei solidi sospesi presenti negli scarichi idrici.

Nel contesto dell’Accordo è stato in particolare realizzato un impianto di post depurazione delle acque reflue dei depuratori comunali di Rosignano e Cecina, che tratta circa 4 milioni di metri cubi all’anno ad uso industriale e consente il risparmio di un analogo quantitativo di acqua di falda.