Solvay Specialty Polymers è una grande società internazionale con headquarters in Italia a Bollate (Milano) e il principale stabilimento produttivo in Piemonte a Spinetta Marengo in provincia di Alessandria.

Nel 2011 il Gruppo Solvay ha costituito questa Global Business Unit, nata dalla fusione di 4 società operanti nel mercato internazionale delle materie plastiche, dei polimeri speciali e fluorurati. E’ attiva  a livello mondiale con 3.600 collaboratori in 17 siti produttivi e 9 centri ricerca, fra Stati Uniti, Europa ed Asia. Il fatturato 2019 si attesta su 1.9 miliardi di euro.

L’headquarters di questa realtà internazionale è collocato in Italia a Bollate – Milano – dove lavorano complessivamente 400 dipendenti. Qui è attivo un Centro Ricerca e Innovazione d’eccellenza, con 250 ricercatori, impegnati a sviluppare nuovi materiali e prodotti per settori hi-tech: elettronica, energie alternative, telecomunicazione, aeronautica, automobile, medicale, farmaceutica, estrazione petrolifera, depurazione acque...

In Italia opera Solvay Specialty Polymers Italy SpA che occupa complessivamente circa 1000 dipendenti.

Lo stabilimento di Spinetta Marengo con circa 600 dipendenti (1000 complessivamente includendo le imprese esterne) è uno degli stabilimenti più innovativi del Gruppo Solvay.

L’età media dei dipendenti è di circa 43 anni. E’ elevato il livello di scolarizzazione: il 20% dei dipendenti possiede una laurea; la maggior parte degli altri ha un diploma di scuola superiore. Ciò testimonia una forza lavoro giovane e altamente professionalizzata. Il 94% dei dipendenti risiede nella provincia di Alessandria e molti nell’abitato di Spinetta Marengo.

L’85% della produzione è destinata all’export. Lo stabilimento è leader mondiale nella produzione di polimeri speciali che trovano applicazione in diversi settori tecnologicamente avanzati. La spinta agli investimenti si concentra su materiali innovativi per la mobilità elettrica, per applicazioni che consentono di ridurre le emissioni, nel fornire soluzioni in campo medicale (ad es. materiale per mascherine) e per vincere le sfide più attuali della sostenibilità (ad es. materiali per sistemi di potabilizzazione dell’acqua).

Sotto la gestione Solvay, che ha acquisito il sito nel 2002, lo stabilimento ha beneficiato di una concreta opera di rinnovamento: sono stati investiti più di 500 milioni di euro, di cui 200 milioni destinati a sicurezza, sostenibilità e ammodernamento tecnologico degli impianti. 

Solvay Specialty Polymers realizza circa 1500 prodotti specifici, noti sotto 35 marchi di polimeri ad alte prestazioni (fluoropolimeri, fluoroelastomeri, fluidi fluorurati, poliammidi semi-aromatiche, sulfoni, ultra-polimeri aromatici, polimeri ad elevata proprietà barriera e compound reticolati ad alte prestazioni) per impieghi nei settori aerospaziale, automobilistico, elettrico ed elettronica, smart devices, batterie ed energie alternative, comunicazione, petrolchimico, membrane, cavi e cablaggi, sanitario, depurazione delle acque….

Gli investimenti in ricerca sono importanti: ammontano a  circa 30 milioni di euro all’anno.                          

Solvay Specialty Polymers Italy SpA è una delle società che ogni anno depositano, dall’Italia in Europa, il maggior numero di nuovi brevetti di ricerca: una media fra settanta e ottanta. 

Una testimonianza fondamentale dello spirito di innovazione del Gruppo verso la sostenibilità è il sostegno concreto che Solvay ha dato al “Progetto Solar Impulse”.  Si è trattato del primo volo a tappe intorno al mondo di un aereo spinto con la sola energia del sole, senza utilizzare alcun tipo di carburante. “Solar Impulse”, così si chiama appunto il velivolo, è decollato nella primavera del 2015 da Abu Dhabi per atterrare in India e poi in Cina e Giappone. Successivamente  ha raggiunto le isole americane delle Hawaii, compiendo il record assoluto mai raggiunto prima, di 5 giorni di permanenza in volo di un aereo. Nella primavera del 2016 ha ripreso l’avventura per completare il giro intorno al mondo con nuove tappe in USA, Europa, Africa e Medio Oriente. Nel mese di Luglio 2016 ha compiuto l’ultimo volo da Il Cairo in Egitto ad Abu Dhabi, per completare questa storica impresa. Solvay è stata dal 2004 il primo main supporter tecnico di questo innovativo progetto tecnologico. Solvay Specialty Polymers Italy ha partecipato allo sviluppo del progetto Solar Impulse con il Centro Ricerca e Innovazione di Bollate e lo stabilimento di Spinetta Marengo, ad Alessandria, garantendo un supporto concreto in attività di ricerca e fornendo tecnologie e prodotti per l’aereo.